venerdì 25 novembre 2016

Coniglio con olive taggiasche e lime confit

Una cisti. 
Ecco cosa si nascondeva sotto la mia gengiva da quasi due anni e che zitta zitta mi ha causato ben 5 ascessi e poi si è manifestata in una bella fistola.
Ieri mattina la bella cisti ha lasciato il suo comodo giaciglio e quel che ne rimane è un bel ricamino di filo blu, una faccia gonfia e un mal di testa niente male.
Di mangiare cose troppo solide non se ne parla, quindi oggi propongo anche a voi una ricetta a base di carne di coniglio che di scioglie in bocca.



Ingredienti per 4 persone:
1,2 kg di coniglio in pezzi
4 cipollotti freschi
2 manciate di olive taggiasche denocciolate
4 cucchiai di lime confit*

Scottare il coniglio in un’ampia padella senza aggiungere condimenti per 2 minuti.
Togliere il coniglio e nella stessa padella soffriggere i cipollotti tagliati a rondelle sottili in un giro abbondante di olio extravergine, aggiungere i pezzi di coniglio, coprire completamente d'acqua, salare e mettere il coperchio.
Lasciar cuocere per un’ora.
Togliere il coperchio, aggiungere il lime confit e le olive e far restringere il sughetto a fuoco vivo per circa 5 minuti.

Servire con tanto pane, perché la scarpetta è d’obbligo.


Per le scorzette di lime confit*:
ricetta tratta da Jerusalem di Yotam Ottolenghi (leggermente rivisitata)
1/2 peperoncino fresco affettato (io 1 intero piccolo)
3 cucchiai di succo di limone (io lime)
3 limoni (io lime)
35 g di zucchero extra fine
1/2 cucchiaio di sale
1 spicchio di aglio schiacciato
1 cucchiaino di paprika dolce
1/4 di cucchiaino di cumino (io l'ho omesso)

1/2 cucchiaino di curcuma
Tagliare i lime a metà per il lungo, tagliarne 2 e mezzo a fettine orizzontali il più sottili possibile, l'altra metà ricavate solo la buccia e tagliatela a strisce e poi a dadini.Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e lasciare in frigorifero coperta tutta la notte. Il mattino dopo trasferire il contenuto in un vaso sterilizzato e chiuderlo ermeticamente. In frigorifero si conservano per almeno 2 settimane. 


1 commento:

  1. Adoro il coniglio e una carne delicata e saporita, è delizioso quando la carne si stacca dall'osso ed io amo il pezzo che nessuno vuole quello del costato.
    Ecco detto questo puoi capire come in questo momento io stia gongolando di fronte alla tua foto e se la ciste ti ha portato a preparare/proporre questo piatto ................. (anche se non è carino da dire) non posso che ringraziarla
    Bravissima sempre di più
    un abbraccio Manu

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...